Bava di lumaca… molto rinomata ma poco controllata

//Bava di lumaca… molto rinomata ma poco controllata

Vorremo trattare il tema relativo alla bava di lumaca. Un prodotto molto diffuso e che si trova ormai in molti prodotti cosmetici. L’unica perplessità che dovremmo avere difronte a certi prodotti è legata, sia alla provenienza, ma soprattutto alla qualità della bava di lumaca stessa. Ormai si trova di tutto in commercio, cosmetici con percentuali di bava di lumaca incredibili e a prezzi ridicoli. Moltissimi prodotti, pochissimi produttori di bava. È qui dovremmo soffermarci a ragionare… produrre bava di lumaca non è affatto semplice, soprattutto farlo in maniera responsabile, ovvero senza arrecare danno all’animale. La lavorazione è molto complessa e per produrre un piccolo quantitativo c’è la necessità di impiegare un importante quantità di chiocciole. Per darvi un’idea, per produrre 1 litro di bava occorrono 10 kg di lumache. Inoltre, come dicevo in precedenza, il processo di estrazione è estremamente laborioso e complesso. Quindi perché i prodotti con queste percentuali elevate costano così poco??? Con quanta acqua sarà diluita questa bava durante la lavorazione??? Da dove proviene questa bava??? Su questo purtroppo non c’è ancora un legislazione adeguata, non c’è nemmeno sugli alimenti figuriamoci se c’è sulla bava, ma quando vi trovate di fronte a certi prodotti una piccola riflessione vi invitiamo a farla. Noi siamo per la qualità e soprattutto per il 100% prodotto italiano, da non confondere con il Made in Italy, per questo la bava ce la produciamo internamente e con le nostre chiocciole allevate nelle nostre splendide campagne.

Nessun commento presente.

Lascia un commento

Your email address will not be published.